1. Pane e simili 

Si possono usare la farina e i semi di canapa per fare il pane e simili in vari modi. Eccone qui alcuni esempi, puoi farli nel forno di casa o provarli anche nella macchina per il pane, adattando la ricetta se necessario. 


1.1. Pane di canapa VV 

Per chi ama il pane fatto in casa e con i semini interi! 

Categoria: Pane e simili 

Ingrediente usato: Farina e semi di canapa Ingredienti: 450 g di farina tipo 0 o integrale 50 g di farina di canapa 1 cucchiaio di semi di canapa tostati ½ cubetto lievito di birra fresco 1 cucchiaino di sale 1 bicchiere di acqua olio extravergine di oliva L’impasto 

Per prima cosa sciogliete il lievito di birra nell’acqua tiepida. In una ciotola capiente versate la farina, unitevi il sale, i semi e il lievito sciolto con l’acqua. Amalgamate con cura ed eventualmente aggiungete poca acqua mano a mano, sino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Lievitazione Coprite l’impasto con un panno umido e fate lievitare per circa 1 ora a temperatura ambiente oppure nel forno spento ma con la luce accesa. Al termine di questo tempo l’impasto sarà raddoppiato. Lavorate ancora per qualche minuto l’impasto, riponetelo in una teglia da plum-cake e fatelo riposare ancora per 30 minuti sempre a temperatura ambiente. 

Cottura Ricoprite la superficie dell’impasto con un filo di olio extravergine e infornate a 200°, forno statico, per circa 30 minuti. Nel forno ponete sempre un contenitore con un po’ di acqua che aiuterà a mantenere la corretta umidità durante la cottura. La farina di canapa è davvero caratterizzante e noterete che questo panificato è particolarmente “denso” e poco alveolato. Questo non è un difetto, bensì una caratteristica di questo prodotto da forno. 

Consiglio Se potete, utilizzate lievito madre e raddoppiate i tempi di lievitazione.


1.2. Pane con farina di canapa VV 

Altra ricetta per il pane, con meno farina di canapa e senza i semi. 

Categoria: Pane e simili 

Ingrediente usato: Farina di canapa Ingredienti per 900 g di impasto: 500 g farina tipo 0 o 1 semintegrale 50 g farina di canapa 300 ml acqua tiepida 50 g olio extravergine di oliva 12 g lievito di birra fresco 8 g sale ½ cucchiaio di zucchero o malto 

Preparazione Per preparare l’impasto del pane iniziate a sciogliere il lievito di birra in poca acqua tiepida con lo zucchero (lo zucchero serve per aumentare il potere di lievitazione). Intanto, in altro recipiente, mettere le due farine e aggiungere l’acqua con il lievito precedentemente sciolto. Nella restante acqua sciogliere il sale e l’olio. Versare a filo il liquido con l’olio nella farina già stemperata e iniziate ad impastare il tutto per almeno 10 minuti, fino a che l’impasto non risulterà liscio e compatto. Trasferite l’impasto su un piano di lavoro e impastare ancora per 5 minuti. Lievitazione Mettere a lievitare l’impasto per 2 ore in un recipiente infarinato coperto con la pellicola trasparente e al riparo da correnti di aria (ideale è nel forno spento). Quando il vostro impasto avrà raddoppiato il volume impastate nuovamente e date la forma che più preferite al vostro pane (rotonda, a filone, piccoli panini, ecc.). Cottura Mettete la forma in una teglia oliata o su carta da forno e fate dei piccoli tagli* sulla parte superiore dell’impasto lasciate riposare ancora per 30 minuti. Nel frattempo accendete il forno a 200° e quando sarà ben caldo, infornate per circa 40 minuti. Una volta cotto il pane lasciare raffreddare prima di tagliare e… buon appetito! 

Conservazione L’impasto crudo può essere conservato in frigo per 1 giorno e lasciato lievitare nuovamente almeno 1 ora prima di infornarlo. Il pane cotto può essere conservato in un sacchetto di plastica ben chiuso anche fino a tre giorni. 

Consiglio *I tagli sull’impasto non sono necessari, ma solitamente vengono fatti per evitare che l’impasto lieviti in alcuni punti “deboli” e venga persa la forma originale, in qualche modo con i tagli si “controlla” l’espansione della forma


1.3. Crostini di canapa al finocchietto VV 

Ideali per accompagnare un drink o per stimolare l'appetito, i crostini di canapa trovano il loro coronamento accompagnati da una salsina piccante o aromatizzata alle erbe. 

Categoria: Pane e simili 

Ingrediente usato: Farina di canapa Ingredienti: 450 g di farina semi-integrale di grano duro 50 g di farina di canapa 150 g di olio e.v.o. 200 ml vino bianco semi di finocchietto q.b. peperoncino q.b. sale q.b. 

Preparazione Mescoliamo tutti gli ingredienti solidi in una ciotola, aggiungiamo l'olio e sfreghiamo bene finché tutta la farina sia ben unta in maniera omogenea. Aggiungiamo il vino bianco e impastiamo per una decina di minuti, fino ad ottenere una sfera ben liscia che lasceremo riposare, coperta da un canovaccio, per una ventina di minuti. Infariniamo la spianatoia e stendiamo l'impasto col matterello, fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di pochi millimetri. Cottura Riponiamo la sfoglia su una teglia antiaderente e, con una rotella, andiamo a ritagliare tanti triangolini. Inforniamo in forno ben caldo a 180° per 20 min., sforniamo e lasciamo raffreddare. Consiglio Sono ottimi anche aggiunti a minestre


1.4. Pane canapa e banana V 

Questo pane dolce è ideale per la colazione o anche come dessert. 

Categoria: Pane e simili 

Ingrediente usato: Semi, farina e olio di canapa Ingredienti: ½ tazza di olio di canapa ½ tazza di miele 1 uovo 2 banane schiacciate 1 e ½ tazza di farina di frumento ½ tazza di farina di canapa 1 cucchiaino di lievito in polvere 1 cucchiaino di sale ¾ tazza di semi di canapa sgusciati 1 cucchiaino di essenza di vaniglia 

Preparazione Mescolate l'olio con il miele in un mixer o frullatore. Mescolare l'uovo con le banane e aggiungerli al composto. Poi aggiungere la farina, il sale, i semi di canapa e la vaniglia. Mescolare tutti gli ingredienti molto bene. 

Cottura Mettere l'impasto in uno stampo e cuocere in forno preriscaldato per un'ora e mezza. 

Consiglio Lasciate raffreddare in forno spento e servire freddo o tiepido, decorato con alcune fette di banana o gelato alla canapa.


1.5. Pizza fritta di canapa VV 

Questa ricetta è inclusa tra quelle del pane perché spiega come fare la pasta per la pizza. In più, ci sono suggerimenti per la farcitura. 

Categoria: Pane e simili Ingrediente usato: Farina di canapa 

Ingredienti per 4 pizze fritte: 200 g di farina di farro 70 g di farina di canapa 1 cucchiaino di lievito di birra in granuli 1 cucchiaino raso di zucchero di canna 1 presa di sale Acqua tiepida q.b. per ottenere un impasto liscio ed omogeneo 

Consiglio Per il condimento usate la vostra fantasia, io ho fatto due tipi diversi: il primo con friarielli fatti cuocere in olio d’oliva e.v.o. con aglio e peperoncino, il secondo con soffritto di cipolla a cui ho poi aggiunto pomodorini freschi e scarola, in entrambi i casi ho inserito nel ripieno una base di formaggio di riso da me prodotto mettendo a bollire 100 ml di latte di riso con mezzo cucchiaino di agar agar e una presa di sale, quando ha cominciato a bollire ho aggiunto a neve tanta farina di riso fino a che il composto ha cominciato ad addensare. Una volta cotto ho riposto tutto in un contenitore in frigorifero a raffreddarsi. Prima dell’uso nella pizza fritta del formaggio ottenuto, l’ho fatto sciogliere in un pentolino con poco latte vegetale, ho usato sempre quello di riso che avevo avanzato, questo solo per renderlo più cremoso. 

Preparazione delle pizze: Mischiamo tutti gli ingredienti dentro un contenitore capiente e aggiungiamo l’acqua necessaria ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, aiutiamoci con un cucchiaio nel mischiare, poi ricopriamo con un panno e mettiamo in forno a 40° a lievitare fino a che raddoppia di dimensione. Una volta lievitato l’impasto facciamo dallo stesso delle palline, dovrebbero venirne 4 e rimettiamole a lievitare di nuovo. 

Cottura Infine non ci resta che stenderle con un matterello, aiutarci con della farina se sono troppo appiccicose, farcirle, chiuderle a mezza luna preoccupandosi di farlo per bene per evitare che si aprano in cottura, e friggerle per pochi secondi in olio di semi bollente a 180°, ne bastano davvero 10 per lato per due volte al massimo. Scoliamole per bene tamponandole con un panno di carta assorbente e buona passeggiata! ops… appetito.


1.6. Pane canapa & lino VV 

Ricetta con anche semi di lino. 

Categoria: Pane e simili Ingrediente usato: Farina di canapa 

Ingredienti: 200 g di farina 00 100 g di farina di canapa 100 g di farina integrale 20-30 g di lievito secco 50 g di semi di lino 400 ml di acqua 1 cucchiaio raso di zucchero di canna grezzo sale q.b. 

Preparazione Per prima cosa portate ad ebollizione l’acqua, alla quale aggiungerete i semi di lino. Una volta aggiunti i semi di lino all’acqua, coprite la pentola con il coperchio e lasciate riposare per 1 ora. Passata l’ora, setacciate ben bene tra di loro le farine, aggiungete lo zucchero, il lievito e l’acqua tiepida dove avete messo i semi di lino, avendo cura di filtrare e tenere da parte i semi. Alla fine aggiungete il sale. A me non piace molto salare la pasta del pane, perché mi piace sentire il sapore naturale delle diverse farine. Lievitazione Impastate energicamente per circa 20’, riponete la palla di pasta in una ciotola, copritela con la pellicola e lasciate lievitare sotto una coperta per almeno 2 ore. La mia pasta ha lievitato per ben 3 ore! Trascorso il tempo necessario per la lievitazione, aggiungete alla pasta i semi di lino, che renderanno l’impasto viscido e parecchio colloso. Non spaventatevi, aggiungete piano piano 3 cucchiai di farina 00, in modo da asciugare un po’ la pasta. Io ho tenuto comunque una pasta molto morbida, tipo quella della focaccia. Lavorate anche in questo secondo passaggio l’impasto per almeno 15’ e lasciatelo riposare per altri 30’. 

Cottura Ora infornate la pagnotta a 180° a forno freddo e spennellate la superficie con dell’olio. Lasciate cuocere in forno per 40′. Dopo questo tempo, spostate la temperatura a 220° per imbrunire la crosta per almeno 10′. 

Consiglio Il mix di farine che ho usato è stato un vero e proprio esperimento. Solitamente non utilizzo mai la farina 00 per fare il pane, ma in assenza di altro il risultato è stato davvero soddisfacente!


1.7. Taralli con farina di canapa VV 

Ideali per accompagnare un aperitivo per stimolare l'appetito o come spuntino a qualunque ora. 

Categoria: Pane e simili 

Ingrediente usato: Farina di canapa Ingredienti: 100 g di farina di frumento integrale 50 g d farina di frumento 50 g di farina di semi di canapa 1 tazzina da caffè di olio e.v.o. vino bianco q.b. sale q.b. timo salvia semi di papavero 

Preparazione Mescolare le varie farine insieme al sale. Aggiungere poi l’olio e il vino quanto basta per ottenere un impasto morbido e lavorabile. Ora dividere l’impasto in 3 parti uguali. In uno aggiungere il timo, nell’altro la salvia e nell’altro ancora i semi di papavero (potete farli con ciò che avete in casa e che più vi piace). Cominciare a formare i taralli facendo un piccolo serpentello, arrotolarlo intorno al dito e appoggiarli su una piastra ricoperta di carta da forno. 

Cottura Fate scaldare una pentola con dell’acqua e appena bolle versare i taralli, al massimo 6-7 alla volta. Appena vengono a galla toglierli con una schiumarola e metterli su un panno asciutto per togliere l’acqua in eccesso. Rimetterli poi sulla piastra ricoperta di carta da forno e infornarli a 180° per circa ½ ora o finché non saranno dorati. 

Consiglio Per noi i migliori sono quelli alla salvia, davvero profumatissimi!



2. Primi piatti: Pasta e riso 

Non può mancare la pasta preparata o condita in vari modi deliziosi con la canapa. Eccone qui alcune esempi. 2.1. Fusilli canapa e noci VV 

Categoria: Primi piatti 

Ingrediente usato: Semi di canapa decorticati Ingredienti: 200 g di fusilli di farro integrale (o altra pasta a piacimento) 1 spicchio d’aglio 1 peperoncino rosso fresco 250 ml di panna di soia 200 ml di latte di soia 10 noci sgusciate 2 cucchiai abbondanti di semi di canapa decorticati ½ bicchiere di vino bianco 1 cucchiaio di prezzemolo tritato olio e.v.o. 

Preparazione In un pentolino a bordo alto sufficientemente grande, soffriggere in un giro di olio e.v.o. e a fuoco bassissimo l’aglio privato della buccia e il peperoncino. Quando l’aglio sarà dorato incorporare le noci sminuzzate finemente, i semi di canapa decorticati e alzare il fuoco. Far rosolare il tutto qualche secondo, prima di innaffiare col vino. Evaporato che sia l’alcool, aggiungere il latte di soia, abbassare la fiamma e lasciare il composto rapprenda, mescolando di tanto in tanto. Questo è decisamente il momento di iniziare a preparare la pasta secondo il costume italico consolidato, qualora non aveste ancora provveduto! A latte di soia quasi completamente rappreso aggiungere la panna di soia e lasciare si addensi a fuoco davvero tenue, finché il composto non abbia raggiunto la cremosità che più vi aggrada (a me, ad es., non piace sia troppo liquido, ma de gustibus…). Togliere aglio e peperoncino e frullare la salsa direttamente nella pentola. Aggiungere il prezzemolo tritato e condire la pasta che avrete nel frattempo scolato al dente. 

Consiglio Volendo un piatto tutto di canapa, si può usare la pasta e il latte di canapa.


2.2. Passatelli di canapa al pesto di amaranto selvatico e pomodori secchi VV 

Questa ricetta è per chi ama fare la pasta a mano in casa. 

Categoria: Primi piatti Ingrediente usato: Farina di canapa 

Ingredienti: per i passatelli 150 g semola di grano duro 30 g farina di canapa acqua q.b. per il pesto 40 g di foglie di amaranto selvatico 15 noci 2 spicchi d'aglio olio e.v.o. q.b. sale grosso q.b. pepe q.b. per guarnire pomodori secchi (preferibilmente al naturale) 

Preparazione Setacciamo la farina di canapa e la semola di grano duro su una spianatoia e creiamo il classico vulcano centrale, nel quale andremo a mettere dell'acqua tiepida nella quantità di circa metà rispetto al peso delle farine. Impastiamo fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea e lasciamola riposare 15 min. coperta da un canovaccio di stoffa. Prendiamo un mortaio e procediamo come per il pesto classico: prima il sale grosso, poi le noci, poi gli spicchi d'aglio e infine le foglie di amaranto accuratamente lavate e private del gambo. Pestiamo bene il tutto aiutandoci con un po' di olio e.v.o. e alla fine aggiungiamo altro olio e.v.o. finché non otteniamo una cremina della consistenza classica del pesto. Aggiungiamo del pepe a piacere. Riprendiamo l'impasto dei passatelli e mettiamolo in uno schiacciapatate, dai fori possibilmente non troppo stretti, infarinato all'interno. Andiamo a schiacciare e, man mano che i passatelli escono, usiamo un coltello dentellato e infarinato per tagliare la pasta della lunghezza desiderata, idealmente intorno ai 6 cm. Man mano che la pasta ricade sulla spianatoia, infariniamola ancora per evitare attaccature. 

Cottura Portiamo a bollore una pentola d'acqua salata e caliamo i passatelli, a seconda dello spessore varierà il tempo di cottura. Noi li abbiamo scolati dopo 6 minuti. In una ciotola, mescoliamo la pasta col pesto di amaranto e aggiungiamo i pomodori secchi, divisi in pezzi non troppo grandi. 

Consiglio Per chi gradisce, un'ultima spolverata di pepe e... buon appetito!


2.3. Linguine alla canapa VV 

Questa è una ricetta per condire le linguine alla canapa. Queste si possono trovare già fatte in vendita, oppure si possono fare facilmente in casa, secondo la ricetta che segue questa. 

Categoria: Primi piatti 

Ingrediente usato: Pasta alla farina di canapa Ingredienti: 200 g di linguine alla canapa 2 carciofi grossi 200 g di funghi Pleurotus 1 spicchio di aglio olio e.v.o. prezzemolo fresco pepe nero sale q.b. Preparazione Pulire i carciofi e tagliarli a spicchi, avendo cura di metterli nell’acqua con alcune gocce di limone per non farli annerire. 

Cottura Tagliare a listarelle i funghi, fare un soffritto con l’aglio e unire entrambe le verdure, facendole saltare a fuoco vivo per 2 minuti; dopodiché abbassare la fiamma e lasciar proseguire la cottura. Nel frattempo lessare la pasta in abbondante acqua salata. Una volta cotta, ma al dente, unirla ai funghi e ai carciofi facendola saltare per 1 minuto a fiamma alta con un mestolo d’acqua di cottura. 

Consiglio Decorare col prezzemolo tritato, pepe macinato al momento e un filo di olio a crudo.


2.4. Linguine con farina di canapa (fatte in casa) VV 

Questa ricetta è per chi vuole fare le linguine alla canapa in casa, per la ricetta precedente. Ci vuole solo farina di grano duro, con l'apporto del 10 o al massimo del 15% di farina di canapa, a seconda dei gusti. 

Categoria: Primi piatti 

Ingrediente usato: Farina di canapa Ingredienti per 4 persone: 250 g di farina di grano duro 25/40 g di farina di canapa 150 ml di acqua 

Preparazione La preparazione tradizionale della pasta di casa, per le linguine c'è chi ci mette un uovo. Al momento dell'impasto con l'acqua aggiungere la giusta quantità di farina, nell'apporto del 10% (anche di più, a seconda dei gusti). 

Cottura Vedi ricetta precedente. 

Consiglio Cucinare le linguine condendole seguendo la ricetta precedente o come meglio preferite. Buon appetito!




Copyright © 2018 Produttori Canapa delle Dolomiti

Tutti i diritti sono riservati.